Fred & Ginger

Fred & Ginger.
E mi viene da sospirare.
Attori e ballerini, una delle coppie più belle di Hollywood.
I film in bianco e nero, gli studios, quella magia di lustrini, per me il cinema di certi anni d’oro era puro sogno, le stelle di quel firmamento ancora brillano di luce propria.
Fred & Ginger.
Loro risplendono, non so quante volte ho visto certi film, Il cappello a Cilindro, Voglio danzare con te.
Fred Astaire, non credo che risponda ai classici canoni di bellezza maschile, per nulla, non era neppure alto, ma il suo fascino è difficile da eguagliare, nessuno è come lui, forse non esistono più artisti simili: la classe, l’eleganza, lo stile e la simpatia, l’inarrivabile talento nella danza.
E accanto a lui, Ginger.
Un angelo biondo, con gli occhi chiari e la pelle di porcellana, quando ero bambina la guardavo e pensavo che avrei voluto essere come lei.
I suoi abiti vaporosi che si aprivano come fiori a ritmo di musica, tutto era sogno quando sullo schermo c’erano Fred e Ginger.
Sì tutto era sogno.
La vita è un passo di danza leggero, un tessuto di seta, una musica.
L’amore è fatto di baci sfiorati, di sguardi che si incontrano e di mani che si uniscono.
Tutto era sogno quando Fred stringeva Ginger a sé.
Tutto era magia, languore, complicità e armonia.
Il tip tap, quei tacchi che battono sul pavimento a una velocità impensabile e con che leggerezza!
Fred e Ginger sembrano nati per ballare, le loro movenze paiono naturali e spontanee.
E voglio permettermi un accenno di orgoglio femminile, a tal proposito.
E’ noto che Fred Astaire è ricordato come il re del tip tap, ma con lui c’era Ginger Rogers e voglio citare una famosa frase che riguarda questa splendida attrice e ballerina:

Remember Ginger Rogers did everything Fred Astaire did but backwards and in high heels.
Ricordatevi che Ginger Rogers faceva tutto quello che faceva Fred Astaire ma all’indietro e sui tacchi alti.

E questo vi regala un sorriso, ne sono più che certa.
E oggi sono splendidamente romantica, è la mia natura del resto.
E forse avrei potuto scegliere di mostrarvi una loro esibizione di tip tap, che meraviglia!
Avrei potuto, ma mi sono persa a guardarli.
Sapete, sto impiegando un tempo infinito a terminare questo post, continuo a interrompermi per guardare loro due, hanno ballato per me tutta la sera.
Hanno danzato accompagnati da Night & Day di Cole Porter, ho ascoltato Fred Astaire che canta Cheek to Cheeck, li ho visti danzare sui pattini sulle note di Let’s Call the Whole Thing Off.
E poi mi sono persa, mi sono persa ad ammirarli mentre volteggiano sulla melodia di Smoke gets in your eyes.
Siamo così noi sognatori, ci perdiamo su un passo di danza e su alcune note che toccano il nostro cuore.
La musica ha inizio e con lei il sogno.

Annunci

Danze e suoni d’Irlanda

Un’esplosione di allegria, di gioia e di vitalità.
Un palcoscenico, la magia della danza, il potere coinvolgente della musica.
La musica sa portarti via, trascinarti lontano dai tuoi pensieri per una breve frazione di tempo, il tempo dell’evasione.
Una danzatrice sottile come un giunco, lieve e leggera come una piuma.
E la stupefacente sincronia di questi ballerini, sincronia ed armonia, un movimento perfetto, il suono delle clacquette che all’unisono battono sul pavimento.
La grazia e la leggerezza dei passi, si resta incantati a guardare, stupiti ed affascinati.
Il ritmo regolare, tac, tac.
Sale piano, diventa sempre più forte e intenso, coinvolge e travolge lo spettatore.
E poi quell’assolo, con quel ticchettio leggero, il ritmo, il crescendo inesorabile della musica.
E la schiera di danzatori, un’onda che si muove.
Tanto talento, tecnica e passione, per uno spettacolo a dir poco sensazionale, Riverdance, la danza tradizionale irlandese che ha conquistato le platee di tutto il mondo, ve la presento in due diverse versioni e vi invito a guardarle entrambe, vi sono alcune differenze nelle due esecuzioni, ma in entrambe troverete magia, sensualità, bellezza ed energia.
Qui
trovate il primo video e qui il secondo.
Per voi, suoni, musica, passi e dei danzatori che difficilmente dimenticherete.