Le ninfee di Palazzo Reale

Torna in questa stagione il tempo delle ninfee che sbocciano nel vasca del giardino pensile di Palazzo Reale, edificio sito in Via Balbi e oggi prestigioso museo della Superba.
Questa antica dimora nobiliare fu costruita a metà del ‘600 e appartenne dapprima alla famiglia Balbi, poi ai Durazzo e divenne infine Palazzo Reale quando i Savoia ne acquisirono la proprietà nel 1824.

Oltre alla magnifica terrazza che si affaccia sul porto e sul mare di Genova a Palazzo Reale si può passeggiare nella dolcezza del suo giardino.

E qui, leggere sull’acqua, fluttuano le ninfee.

Questo è il loro tempo, fragile ed effimero, sbocciano i petali lisci e si aprono nei giorni di primavera.
Tra le foglie ampie che paiono ritagliate con minuziosa precisione da un artista di talento: posate così, leggere sull’acqua chiara.

Mentre le rose rosse si stagliano contro il cielo azzurro della Superba.

Con questa grazia perfetta, nell’eterno ritorno della vita che si rinnova.

Nel rosa incantevole che racchiude i colori del sole.
Con questa lievità, sull’acqua.

Tornerò ancora a parlarvi di questo giardino pensile: qui potrete ammirare anche un antico rissêu, la tipica pavimentazione a ciottoli di tradizione ligure.
Il settecentesco rissêu di Palazzo Reale proviene dal convento delle Monache Turchine ormai non più esistente e si distingue per armonia e raffinatezza, mi riprometto di scriverne presto per voi.

Potete ammirarlo anche voi, nel giardino di Palazzo Reale, dove il sole delicatamente sfiora le ninfee.

Annunci

Il candore delle ninfee

Ognuno di noi ha un giardino dei sogni, il mio ha un prato verde e lucente, un tavolino di ferro battuto dipinto di bianco e le sedie del medesimo colore, vicino agli alberi c’è un dondolo dove cullarsi dolcemente al fresco di certe serate estive.
E nel giardino dei miei sogni c’è un laghetto dove fluttuano le ninfee.

Ninfee
La semplice complessità del creato e la sua bellezza rara ed unica.
Le foglie adagiate sull’acqua, i fiori che si aprono in petali candidi.

Ninfee (2)

Un laghetto con le ninfee e l’incantato splendore della natura, la magia di una dimensione da fiaba.

Ninfee (3)

In ogni parco che ho veduto in Inghilterra c’era uno specchio d’acqua coperto da lussureggianti ninfee.
Ed eccomi lì, mi sporgo per guardarle, attenzione a non caderci dentro!
E ancora, Parigi, Museo Marmottan.
E una sala con i quadri di Monet e se ti metti al centro ti sembra di trovarti in mezzo a un lago, tra le ninfee.

Ninfee (4)

Gli artisti dipingono e l’artista dell’universo crea.

Ninfee (5)

E giallo e bianco e foglie così perfette e tonde.

Ninfee (6)

E minuscole gocce d’acqua si posano su quelle foglie e luccicano iridescenti.

Ninfee (7)

 Il mondo è fatato se sai guardarlo con occhi capaci di cogliere ogni sua meraviglia, allora potrai vedere la sua bellezza sospesa sull’acqua appena smossa da un refolo di vento.

Ninfee (8)

Tutto tace, parla solo il candore delle ninfee.

Ninfee (9)

 E’un flebile sussurro, è  una danza lenta di acqua, di foglie e di fiori.

Ninfee (10)

E’ l’imperscrutabile ed inspiegabile perfezione della vita, tra cielo, acqua e terra.

Ninfee (11)

E petali bianchi e setosi si specchiano e si riflettono, nella luce del giorno.

Ninfee (12)

Silenzio.
Tutto tace, parla solo il candore delle ninfee.

Ninfee (13)