Dalla Liguria all’Emilia, lungo il Trebbia

Da una terra all’altra, mutando orizzonte e panorama, se segui il corso del Trebbia dalla Liguria giungerai in Emilia e potrai cogliere tutte le differenze tra queste due regioni.
Segui il fiume, il suo corso si snoda tra i boschi.

Trebbia (2)

Verde e azzurro di acqua limpida, il Trebbia è il paradiso dei pescatori.

Trebbia (3)

Là, sotto al ponte di Rovegno, l’acqua scivola e danza sui sassi lisci.

Trebbia (4)

Un viaggio che ti condurrà lontano.

Trebbia (5)

In un prodigio di ombre e riflessi, in certe ore del giorno.

Trebbia (5a)

Segui la Statale 45, verso Piacenza, tra curve funamboliche.

Statale 45

Il profilo delle montagne e l’ultimo baluardo di Liguria, Gorreto.

Gorreto

E ancora il Trebbia con i suoi riflessi d’azzurro, fugge e si perde nel verde brillante dell’estate.
A poca distanza da qui inizia la terra d’Emilia.

Trebbia (6)

E quelli che amano guidare qui si divertono un mondo, sapete?
E si sale, tra curve e strapiombi, nel luogo più scenografico del corso del fiume.

Trebbia (7)

E sono laghetti di acqua fresca e pura che fanno da specchio a nuvole fugaci.

Trebbia (8)

E sassi chiari e rocce e vegetazione per uno scenario di una bellezza da mozzare il fiato.

Trebbia (8a)

La strada prediletta da ciclisti e motociclisti si snoda sinuosa tra le montagne e sovrasta il Trebbia.

Statale 45 (2)

Natura semplice e incontaminata.

Trebbia (9)

Meta di bagnanti che al mare preferiscono queste rive.

Trebbia (10)

E poi guarda, accade come all’improvviso.
Già senti l’aria più calda, mentre ti avvicini a Piacenza la temperatura sale, non si sente più quel fresco frizzantino tipico dei miei posti.
E’ caldo, davvero un altro clima.

Trebbia (11)

E poi guarda, accade come d’improvviso.
Il letto del fiume diventa più ampio, più dolce è il panorama sullo sfondo.
Meandri, anse e ancora boschi.

Trebbia (12)

Avrai ancora chilometri da percorrere ma  poi guarda in su, verso la Rocca di Brugnello che domina il Trebbia.

Brugnello

E ancora, ancora più lontano, questa è Bobbio, la terra di San Colombano.

Bobbio

Guarda, guarda come muta la prospettiva davanti al tuo sguardo, è sempre più piana e meno frastagliata.

Trebbia (13)

Cartoline dall’Emilia, il panorama è un susseguirsi di campi e di vigne, di coltivazioni e di prati curatissimi.

Emilia

Dolci declivi, languide colline, una nuova terra, così diversa dalla Val Trebbia ligure.

Emilia (2)

Colori che si incontrano, in contrasto e in armonia.

Emilia (3)

E intanto il Trebbia scorre, si snoda verso la nostra meta, in questo viaggio generoso di bellezze e di spettacoli della natura.
Dalla Liguria all’Emilia, lungo il Trebbia.

Trebbia (14)

Annunci

Brugnello, a picco sul Trebbia

Era una giornata d’agosto, c’era un caldo potente, forte, vibrante.
Le immagini che vedete risalgono alla scorsa estate, a una gita che ho fatto con la mia amica E. in Val Trebbia, nella parte compresa in provincia di Piacenza.
Una terra bella, ricca, rigogliosa.
Una strada che sale, una curva dopo l’altra e si raggiunge la meta: Brugnello, un antico borgo medievale con belle case di pietra.
La pietra di Brugnello e i balconi fioriti.

Brugnello

La pietra e e il verde degli alberi.

Brugnello (2)

Il profilo delle montagne, il silenzio.

Brugnello (3)

E’ la bellezza della campagna, il silenzio, rotto solo dal ronzio di qualche insetto, da certi gradevoli cinguettii e dal frusciare delle lucertole.
E poi la pietra, muta e silente testimone del passato.

Brugnello (4)

La pietra e le sue tante vite, ogni casa di Brugnello è caratteristica e particolare.

Brugnello (5)

I fiori alla finestra, nella stagione del sole.

Brugnello (8)

Un tavolino e due sedie, ancora in pietra.
E l’ombra rigenerante in un’assolata giornata d’agosto.

Brugnello (6)

E insomma, come sempre abbiamo incontrato qualcuno che sa stare al mondo.
Ah, sì! Cosa c’è di meglio di un bel pisolino ristoratore per riprendersi?

Gatto

E ancora gradini.
E altri vasi, petali rossi e variegati di rosa.

Brugnello (10)

Camminando per Brugnello, un piccolo mondo arroccato nel verde.

Brugnello (7)

Osservando certi semplici dettagli che rendono questo luogo incantato, avvolto nella sua atmosfera antica.

Brugnello (9)

La pietra, le foglie sul muro, la luce e l’ombra.

Brugnello (12)

E poi si giunge alla chiesa dedicata ai Santi Cosma e Damiano costruita dove un tempo si trovava il Castello dei Brugnatelli.

Brugnello (11)

Ancora pochi passi e arriverete in un punto panoramico di una bellezza da mozzare il fiato.
Il sentiero si fa tortuoso, il cielo ha il turchese di certe giornate d’agosto.

Brugnello (13)

E il vento muove il tricolore, sulla rocca di Brugnello.

Brugnello (14)

E la sotto scorrono le acque del Trebbia, il fiume che crea anse e si piega dolcemente insinuandosi tra le montagne.

Trebbia (3)

Il Trebbia: così lo si vede da lassù, dove si trova un paesino di pietra.

Trebbia (16)

Cinto tra i monti, tra le foglie silenti, nel caldo potente di una giornata d’estate.

Trebbia