Sotto il Ponte di Carignano

Sotto il Ponte di Carignano c’è una cesta di vimini posata in terra, proprio nei pressi della soglia di una bottega.
E c’è una donna genovese energica e indaffarata, ondeggia la sua gonna scura sospinta dai suoi passi.
Sotto il Ponte di Carignano si odono risate allegre di bimbi, toni concitati che risuonano all’interno di certe osterie, voci vivaci di popolo raccontano la vita di queste strade.

Sotto il Ponte di Carignano si percorre questa Via Madre di Dio che molti anni dopo sarà solo un nostalgico ricordo ma adesso, in questo frammento di vita, è semplicemente vita vera.
Si chiacchiera, si lascia scorrere il tempo restando di fronte alle proprie case ed è un giorno qualunque, la luce del sole sa anche battere gioiosa su questi vicoli.
C’è un cane che mesto attraversa la strada e tre uomini camminano uno accanto all’altro discutendo di chissà quale argomento.

E il vento a volte soffia su questi caruggi.
Spira sulle lenzuola, sulle tovaglie a quadretti, sulle persiane tirate in fuori, sulle corde da stendere e sulla vita di ogni giorno che sembra così normale eppure per ognuno ha la sua piccola cifra di eccezionalità.
Nel luogo che è casa e rifugio, cuore e anima.

Sotto il Ponte di Carignano una mamma tiene per mano la sua bimba, un signore se ne va in giro con le mani in tasca, un altro laggiù trasporta sulle spalle qualcosa di ingombrante.
Ed è un momento straordinario che mai più si ripeterà in questa maniera: con queste persone, con queste voci, con questi sguardi che si sono incrociati.

Ed è davvero un giorno qualunque, in un altro tempo.
Semplicemente vita, vita vera e cuori che battono per qualche istante all’unisono, sotto il Ponte di Carignano.

Annunci

21 pensieri su “Sotto il Ponte di Carignano

  1. Eh gia’ Miss, queste case, questo quartiere sparirono per cedere spazio ad una modernita’ che avanzo’ fagocitante … Un giorno ci saranno le foto delle case sotto il ponte Morandi, quel quartiere che sta per essere smantellato e ridisegnato … Allora altre immagini di vita qualunque e di un posto qualunque assumeranno una nuova incredibile rilevanza per la memoria collettiva …. uno scatto insignificante al presente, prezioso nel futuro per testimoniare il passato…

  2. Miss, i tuoi viaggi nel tempo mi garbano sempre assai, ma per la via che stamane proponi e percorri, ho talmente un debole, che mi piacerebbe addirittura esserci: mi accontenterei di essere il cagnetto con la coda a ricciolo, che sta “usmando” chissà quale succulenza…

  3. Cara Miss, che bella istantanea.! Sai, mi piacerebbe tanto, tantissimo poter passeggiare un giorno solo per quel quartiere pullulante di vera vita che, tristemente, non esiste più. Bacissimi, raf

  4. .. un concentrato di genovesità. E quante belle cose da vedere e scoprire! Quando segnalasti l’apertura straordinaria dei fondi del museo di Sant’Agostino, andai laggiù e vidi pezzi di fregi, sopraporte, colonnine, fontanelle e tanto altro. Mi domandai come fosse stato possibile demolire tutto, senza salvare nulla. Che tristezza!

    • O cara MIss che sorpresa per me che non so usare bene il computer,e come mi tocchi il cuore col parlare del ponte di carignano è proprio in quella zona di Genova nel quaritiere di Portoria che sto facendo una ricerca,mi pare di vedere le suore DOROTEE della Frassinetti andare in chiesa,che attraversavano proprio il ponte con una fila di alunne con il camicino bianco e un fiocco in testa,magari a capo vi era SUOR GIUSEPPINA BOZZANO?.Ma chiedo: via perera era forse li? grazie di vero cuore.

  5. Io me lo ricordo,tante macerie dei bombardamenti ma tanta umanità e le crosette vegliate da una serie innumerevole di madonnette di marmo….

  6. Ve segnallo in bèllo libbro fotografico sciortio da pöco: La città invisibile, de l’Adriano Silingardi. O mette a confronto quella zöna com’a l’ea e com’a l’é òua.

    Vi segnalo un bel libro fotografico uscito da poco: La città invisibile, di Adriano Silingardi. Mette a confronto quella zona com’era e com’è ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.